Cosa fare a Ischia in inverno

«Vorrei prenotare un week end a novembre nell’isola d’Ischia, ma ho paura che sia un posto solo estivo e quindi di rimanere deluso/a. Sapete consigliarmi?» Questa è una delle domande “tipo” che si leggono sui blog, i forum o che vengono rivolte ad agenzie e albergatori che lavorano a Ischia.

La risposta è che l’isola d’Ischia è ormai una città di medie dimensioni (oltre 60.000 abitanti) e che quindi, sia pure su scala ridotta, c’è tutto quello che una persona si aspetta di trovare – appunto – in una città. Negozi, bar, ristoranti, e poi l’offerta culturale di cinema, teatro, musei, tradizioni popolari, più qualche “sfizio” invece solo ischitano.

L’unico consiglio è scegliere un hotel centrale, con un buon reparto termale e/o una piscina interna. Almeno, se il tempo non dovesse essere clemente, c’è il modo per rilassarsi! Che poi, le terme, a Ischia, sono tutt’altro che un ripiego, ma il primo, vero fattore dello sviluppo turistico dell’isola. Nonchè il motivo principale per cui ci si viene in vacanza anche in inverno.

Trasporti
D’inverno conviene prendere il traghetto. Certo, ci sono anche gli aliscafi, però bisogna sapere che in caso di maltempo questi sono inevitabilmente i primi a essere soppressi. A ogni modo niente paura. Vi teniamo quotidianamente aggiornati sugli orari e le corse eventualmente soppresse.

Orari traghetti e aliscafi da e per Ischia

Cosa posso fare d’inverno a Ischia?
Ischia non va in letargo e quindi il Museo di Pithecusae, a Lacco Ameno, il Castello Aragonese, a Ischia Ponte, come pure la Chiesa del Soccorso, a Forio, sono tutti posti che si possono tranquillamente visitare anche in inverno. Se poi siete appassionati di escursioni, a Ischia avete solo l’imbarazzo della scelta. Il Monte Epomeo è una scoperta continua, ma anche i sentieri di Barano, quelli di Panza (Forio), senza dimenticare le pinete di Ischia, Casamicciola e Fiaiano sono tutte opportunità per familiarizzare con la straripante natura dell’”Isola Verde“.
Se la vacanza, invece, dura più di un weekend, sta bene anche visitare la vicina Procida o, meglio ancora, Napoli, mentre Natale e Capodanno meritano un discorso a parte. In questo caso, trascorrere una giornata a San Gregorio Armeno – nel cuore di “Spaccanapoli” – per vedere le creazioni dei maestri del presepe napoletano diventa una tappa obbligata della vostra vacanza a Ischia. Che, dal canto suo, a Natale e l’ultimo dell’anno si mostra volentieri addobbata a festa, con i sei comuni dell’isola che non lesinano sforzi per illuminare i rispettivi centri storici.

Feste e tradizioni natalizie
Ci sono tradizioni e… tradizioni. Alcune, più di altre, svelano il bisogno di “essere comunità“, la necessità – cioè – di esser qualcosa di più e meglio che una massa di persone accomunate dal solo fatto di vivere in uno stesso territorio. A Ischia, questo sentimento è sempre stato particolarmente sentito, e ogni anno rivive in due belle e suggestive manifestazioni. La prima, la notte dell’antivigilia tra il 23 e il 24 dicembre, quando già dalle 4 del mattino le strade del centro storico di Forio si riempiono di turisti e residenti provenienti da tutta l’isola per assistere al sacro rito della benedizione dei pesci. Cinque giorni dopo (28 dicembre), invece, è il piccolo borgo di Campagnano a trasformarsi in un grande e bellissimo presepe vivente, composto da oltre 200 fuguranti. Seppure recente come ricorrenza, il presepe vivente di Campagnano ha sin da subito attratto centinaia di persone affascinate dall’atmosfera fuori dal tempo di quest’antico villaggio contadino, per secoli fondo agricolo di nobiltà e clero del “Borgo di Celsa” (Ischia Ponte).

Sfizi
Poi ci sono gli “sfizi“, le cose che è in inverno è possibile fare solo a Ischia. Una in particolare: il bagno a mare. Ma non come quelli che il primo dell’anno si tuffano a mare sfidando il freddo! A Ischia fare il bagno in inverno non è un rito benaugurale, ma una consuetudine antichissima, possibile grazie alle polle d’acqua calda termale che riscaldano la baia di Sorgeto e le “Fumarole”, l’ultimo tratto della spiaggia dei Maronti.
Un’esperienza senz’altro originale, anche se non alla portata di tutti. Per gli altri – abbiamo detto – ci sono le terme dei tanti alberghi che a Ischia non chiudono mai.

Trova un hotel a Ischia

Autore: ischia.land

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *