La Falanga

Il bosco della Falanga si trova alle pendici del Monte Epomeo, a oltre 500 metri sul livello del mare. Circa 6 ettari di castagni raggiungibili sia da Via Bocca, una strada secondaria a lato della provinciale che dal porto di Forio conduce alla frazione di Panza, sia dall’omonima Via Nuova Falanga, strada di campagna poco distante dal cimitero comunale di Serrara Fontana.

Nel primo caso, il percorso è quasi interamente carrabile, anche se per diversi tratti in forte pendenza; il secondo è decisamente più adatto agli appassionati di trekking che lungo il tragitto possono ammirare alcuni degli scorci panoramici più suggestivi dell’isola d’Ischia.

La natura e i panorami non sono le uniche due ragioni che rendono affascinante la Falanga. Nel bosco, infatti, ci sono numerose testimonianze dell’antica architettura rupestre dell’isola, cioè dell’attitudine delle vecchie maestranze locali a lavorare i blocchi di tufo verdi presenti nella selva per i più disparati usi: cisterne per la raccolta dell’acqua piovana; cantine per la produzione e la conservazione del vino; ricoveri temporanei e finanche “fosse della neve”, profonde buche “rivestite” all’interno con pietre di tufo per la raccolta e successiva trasformazione in ghiaccio di neve e grandine cadute durante i mesi invernali.

Da vedere anche la chiesetta di Santa Maria al Monte dove, ogni anno il 12 settembre, una folla di residenti e turisti si reca in pellegrinaggio per venerare la Madonna e trascorrere insieme una giornatà all’insegna della fede e dell’amicizia tra gli imponenti castagni della Falanga.

Magia dell’isola d’Ischia!!!

Autore: ischia.land

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *