Escursioni a Ischia: il Sentiero del Santuario

L’itinerario Vatoliere-Schiappone-Vatoliere è uno dei più spettacolari dell’isola d’Ischia. Ripristinata qualche anno fa dal comune di Barano, quest’escursione – più di altre – ha il pregio di svelare l’identità rurale dell’isola. Cellai, case diroccate e vigneti a picco sul mare disegnano un paesaggio unico.

Unico anche da un punto di vista geologico, con la sequenza di tufo bianco, giallo e verde, quest’ultimo una rarità nel versante sud-orientale dell’isola.

Si parte dal Vatoliere, contrada del comune di Barano situata lungo la strada che collega il borgo di Testaccio con la spiaggia dei Maronti e si arriva presto in prossimità di un antico cratere circolare da cui si dipanano due sentieri: il primo a destra, porta alla discesa della spiaggia rocciosa della Scarrupata (in alternativa raggiungibile da mare); quello a sinistra, invece, al Santuario della Madonna di Montevergine sul Monte Schiappone.

Il Santuario dello Schiappone, sede parrocchiale dagli anni ‘50 del secolo scorso, deve la sua bellezza alla semplicità che ne caratterizza gli interni e l’esterno. Un sagrato rustico precede questa chiesa a una navata che, nonostante le dimensioni ridotte, suggerisce un’idea di grandezza e solennità. Un profilo austero, severo che in qualche modo rimanda alle difficili condizioni di vita dei contadini di un tempo, che perciò avevano bisogno del supporto della fede per affrontare le asperità del quotidiano.

E dove non arrivava la fede, subentrava il meraviglioso paesaggio tutt’attorno a consolare uomini e donne dediti alla dura vita nei campi. Per rendersene conto basta proseguire oltre la Chiesa della Madonna di Montevergine. Un sentiero in salita porta a una staccionata con vista sul profilo della “Scarrupata” lasciata a inizio cammino.

Da lì, imboccando una ripida scala in pietra, si arriva a Piano Liguori, villaggio contadino a quasi 300 metri sul livello del mare alle spalle del borgo di Campagnano. Un’ora circa di cammino tra sentieri e vigneti a strapiombo sul mare accompagnati da una piacevole sensazione di spaesamento che sempre si prova quando ci si immerge nell'”altra Ischia“, quella lontana dalle luci, la movida e il trambusto del porto, via Roma e corso Vittoria Colonna.

Il Sentiero del Santuario è uno dei quattro “Sentieri della Lucertola” (lucertola viola) recuperati a inizio millennio dal comune di Barano (leggi anche il Sentiero delle Baie).

Notizie utili:

Percorso Vatoliere, Chiummano, Schiappone, Scarrupata, Schiappone, Terone, Vatoliere
Durata 2 h ca
Difficoltà Adatto a tutti (è preferibile non avere bambini troppo piccoli al seguito)
Linea Bus N° 5 direzione Maronti (Fermata via Vatoliere)

Author: ischia.land

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *