La lampuga, regina del mare a Ischia

Non solo funghi e castagne. L’autunno, a Ischia, è tempo di lampughe. Una pesca antichissima, diffusa principalmente in Campania e Sicilia e che negli ultimi tempi ha raggiunto il suo picco di popolarità grazie alla rivalutazione gastronomica delle carni bianche e tenere dell’animale.

Leggi anche: Cotolette di lampuga

Un pesce pelagico per molti anni ritenuto impropriamente “povero” quando, invece – come gli ischitani da sempre sanno – non lo è mai stato. Oltre che per la bontà in tavola, la passione per la lampuga si spiega anche per la spettacolarità della sua pesca a traina.

Ed è sempre dalla traina che bisogna partire anche quando si utilizzano le reti. Più specificatamente, le reti “a circuizione” utilizzate anche in un’altra pesca antichissima, quella ai castardelli o, come vengono chiamati in dialetto, crastaurielli.

Leggi anche: Il pescato di Ischia Ponte, sapori di mare dell’isola d’Ischia

Insomma, il motto “eat local” sempre più diffuso sulle riviste, i siti e i blog di viaggio italiani e stranieri non è solo un modo di dire, ma esprime efficacemente la possibilità di scoprire un territorio partendo dal cibo. Dal modo in cui ce lo si procura, a quello in cui si prepara, fino al suo valore nutrizionale: tutto concorre a definire l’identità del luogo che si sta visitando, mettendo per una volta da parte, se necessario, le proprie abitudini alimentari.

Perciò se avete in animo di visitare Ischia a ottobre e novembre non dimenticatevi della lampuga, come pure dei funghi e le castagne sopra ricordate. Quanto alle altre cose da fare in autunno sull’isola, tranquilli, abbiamo pensato anche a quello: dal trekking (compreso quello urbano), alle gite fuori porta a Procida e/o Napoli, ai parchi termali (aperti fino alla fine di ottobre) di cose da fare e da vedere ce ne sono davvero tante.

Leggi anche: Cosa fare a Ischia in autunno

Noi l’abbiamo detto. Ora tocca a voi. Ischia vi aspetta!
Offerte Hotel a Ischia per il Ponte di Ognissanti

Autore: ischia.land

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *