Spiagge a Ischia per tutti, anche per famiglie

Nomi esotici, paesaggi mozzafiato, mare blu: le spiagge dell’isola d’Ischia sono tante, una diversa dall’altra e ognuna con una vocazione specifica. Da quelle “popolari“, alle “spiagge giovani“, fino ai lidi più adatti alle famiglie con bambini. Vediamo insieme le spiagge più belle dell’isola d’Ischia, senza trascurare qualche “dritta” per chi non si accontenta dei soliti giri.

Spiagge popolari
Se vi piacciono le chiacchiere da ombrellone, le famiglie numerose e il vociare festoso dei bambini sul bagnasciuga, segnatevi queste spiagge: la Chiaia, a Forio, e il Lido di Ischia, toponimo con cui viene indicata la lunga distesa di sabbia che va dalla spiaggia di San Pietro fino alla pittoresca spiaggia dei Pescatori, nel comune di Ischia. Facili da raggiungere, con tratti liberi sufficientemente larghi, piene di bar e ristoranti son queste le spiagge “popolari” dell’isola, frequentatissime nei mesi di luglio e agosto. Anche i Maronti e Citara sono due spiagge assai frequentate, non però quanto la Chiaia e il Lido che dalla loro hanno il fatto di trovarsi proprio nel cuore dei rispettivi comuni, a due passi dal centro e i servizi principali.

Spiagge giovani

La spiaggia “giovane” per eccellenza, frequentata da ragazzi e ragazze dai 15 ai 30 anni è Cava dell’Isola, sul lungomare Giovanni Mazzella di Forio. Va detto, però, che negli ultimi anni l’erosione marina ha obbligato più volte il comune a lavori di messa in sicurezza del costone soprastante. Ciò nonostante, se accessibile, Cava dell’Isola resta il punto di riferimento per migliaia di giovani, attratti dalla bellezza del luogo e dalla circostanza, affatto secondaria, di essere l’unica spiaggia interamente libera dell’isola d’Ischia. I due bar presenti fanno il resto, tra musica, snack e aperitivi in riva al mare. Assai frequentata da giovani e giovanissimi anche i Maronti, la spiaggia più grande dell’isola d’Ischia, nel comune di Barano. Quello che più colpisce dei Maronti è proprio l’alternanza di scenari, sia per il tipo di frequentazione da un lido all’altro, che dal punto di vista naturalistico. Da segnalare, a riguardo, le Fumarole (tratto di spiaggia cui si accede anche da Sant’Angelo) e il vicino bacino idrotermale di Cavascura, tra i luoghi più suggestivi dell’isola d’Ischia.

Spiagge vicine ai parchi termali
Citara e San Montano sono le due baie più famose dell’isola, frequentate oltre che da turisti e residenti, anche da numerose imbarcazioni, specie nei weekend. Non solo, queste due insenature “ospitano” due tra i parchi termali più belli e famosi d’Europa, nonché i più grandi dell’isola d’Ischia. Stiamo parlando dei Giardini Poseidon, in fondo la spiaggia di Citara, e il Parco Termale Negombo, di fianco la spiaggia di San Montano. Entrambi i parchi dispongono, in concessione, di parte dell’arenile così da consentire agli ospiti di alternare, come meglio aggrada, mare e terme. Non mancano tratti abbastanza grandi di spiaggia libera per chi non intende noleggiare ombrelloni, lettini e sdraio in un lido privato.

Spiagge per famiglie
Per i fondali bassi, anche a molti metri dal bagnasciuga, decisamente la Chiaia e San Montano. La Chiaia, poi, ha un collaudato sistema di scogliere a protezione delle linea di costa che mette (parzialmente) a riparo anche dal mare agitato. Se, invece, quello che cercate è una spiaggia frequentata ma non affollata, viva ma senza calca, segnaliamo San Francesco di Paola, nel comune di Forio. Una spiaggia “borghese“, storicamente frequentata dal ceto medio partenopeo, e non solo. Sul tipo di clientela influisce molto, in questo caso, la presenza nei paraggi di molte ville e seconde abitazioni, nonché la vicinanza di diversi hotel di ottimo livello. Su tutti, l’Hotel Terme Tritone che dispone anche di un tratto di spiaggia in concessione.

Spiagge fuori dai soliti giri
A Ischia, ci sono spiagge note solo ai residenti e a pochi habituè. Magari è un po’ complicato arrivarci, epperò, forse, è proprio quello che cercate. Segnatevi, perciò, queste località. La spiaggia degli Inglesi, al termine del borgo di Sant’Alessandro, nel comune di Ischia, e Cava Grado, prima dell’ingresso nell’esclusiva Sant’Angelo. Si tratta di due spiagge assai piccole, purtroppo anche queste minacciate dall’erosione della linea di costa, ideali però se cercate calma e relax. Specie nelle calde giornate estive, soleggiate e senza un alito di vento, la spiaggia degli Inglesi e quella di Cava Grado non vi deluderanno.

Altre spiagge
Mancano all’appello altre spiagge: quelle più piccole del Convento, della Marina e della Fundera sul lungomare che unisce Casamicciola Terme e Lacco Ameno; la spiaggia all’ingresso del corso Angelo Rizzoli e la spiaggia delle Monache sempre a Lacco Ameno, e ancora la spiaggia sotto la “Torre”, l’isolotto tufaceo davanti la piazzetta di Sant’Angelo. Senza dimenticare le spiagge rocciose di Zaro, Sorgeto, la Scannella, la Scarrupata, San Pancrazio ecc. Beh, per tutte queste, non vi resta che venire a Ischia.

Vi aspettiamo!

Author: ischia.land

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *