Ischia a giugno: le cose da fare

Come sarebbe vivere in un mondo in cui è sempre giugno? Se fosse possibile sarebbe meraviglioso, tanto più sull’isola d’Ischia che nel mese di giugno, a detta di molti, svela il suo volto migliore. Soprattutto a detta di chi preferisce starsene in città ad agosto e al mare a giugno, abbinando così tutti i vantaggi del clima estivo con la quiete tipica della primavera ischitana. Insomma, Ischia a giugno è ancora meta di villeggianti di un certo tipo – più viaggiatori che vacanzieri – che, non a caso, scelgono l’isola più grande del Golfo di Napoli anche per le molte occasioni di svago che offre in questo periodo. Vediamo brevemente le principali.

Ponte del 2 giugno
Si comincia alla grande col ponte del 2 giugno. Un’occasione ghiotta per un prima capatina in spiaggia, una giornata in un parco termale, una cena romantica in un ristorante in riva al mare. Insomma, se stai pensando a dove trascorrere il long weekend della Festa della Repubblica, Ischia fa decisamente al caso tuo.

Quanto alla scelta dell’hotel
niente paura, ti aiutiamo noi: abbiamo le migliori OFFERTE per il ponte del 02/06.

Festa della Ginestra
Hai impegni la prima domenica di giugno? Se la risposta è no, organizzati per la Festa della Ginestra di Buonopane (Barano d’Ischia). Il raduno è alle 10 del mattino nella piazza della frazione da cui, a piedi, si arriva a Piano San Paolo, grande spazio aperto in mezzo al bosco a metà strada tra le località di Candiano e Buceto. Un’escursione bellissima che si conclude con balli, canti e tanto buon cibo. Da non perdere!

Per maggiori informazioni: La Festa della Ginestra di Piano San Paolo

Festa di San Vito Martire
Dal 14 al 17 giugno ricorre la festa del patrono di Forio. Per prima cosa tocca fare un salto in chiesa, dove è esposta ai fedeli la statua disegnata da Giuseppe Sammartino, lo scultore del “Cristo velato” di Cappella Sansevero a Napoli. In secondo luogo conviene partecipare alle due processioni (via terra e via mare) in onore del Santo. L’ultimo giorno, poi, guai a perdere gli spettacolari fuochi di mezzanotte che chiudono i festeggiamenti. Provare per credere!

Per maggiori informazioni: San Vito Martire, la chiesa più antica di Forio

Torri in festa, Torri in luce
Sempre a Forio, subito dopo la festa di San Vito, si celebrano le torri disseminate per il paese. Torri costruite per lo più nel XV secolo come avamposto difensivo contro le temibili incursioni saracene che infestavano il Mediterraneo. Per tutta la durata delle manifestazione, nelle torri ancora visitabili (su tutte, il Torrione) vengono organizzate mostre, dibattiti e visite guidate. Un’occasione unica per riscoprire il “genius loci” di Forio e dell’isola d’Ischia.

Per maggiori informazioni visita la pagina facebook: Torri in festa Torri in luce

Festa di San Giovanni Battista
Buonopane non è famosa soltanto per La Festa della Ginestra. Anzi, quest’ultima, per molti aspetti, è una conseguenza della precedente popolarità dovuta al folcloristico ballo della ‘ndrezzata. Una danza greca, che affonda le sue radici nella notte dei tempi, e che i buonopanesi, popolo di emigranti, hanno reso famosa in tutto il mondo, ben oltre i confini del paesello natio da cui negli anni ’50 del secolo scorso furono costretti a emigrare in cerca di fortuna. Due le date ufficiali della ‘ndrezzata: una il Lunedì Albis, e l’altra il 24 giugno, giorno del solstizio d’estate, e soprattutto Festa del santo patrono San Giovanni Battista. L’appuntamento è verso le 22.30 nella piazza della contrada: dopo la messa in onore del santo, ha luogo questa spettacolare danza che mima i movimenti della scherma. Da non perdere!

Per maggiori informazioni
: La ‘ndrezzata di Buonopane

Fucarazzo di San Giovanni
Sempre il 24 giugno, e sempre in onore di San Giovanni, a Succhivo, suggestiva frazione del comune di Serrara Fontana, si saluta l’ingresso dell’estate col tradizionale “fucarazzo”. Un rito apotropaico, in cui si bruciano paglia e rami secchi per far simbolicamente posto alle colture estive, decisive nell’economia agricola di un tempo, quando pomodori, zucchine, melenzane fino all’appuntamento con la vendemmia di settembre, decretavano le fortune (o le sfortune) delle famiglie ischitane per l’inverno a seguire. Oggi resta il piacere di stare insieme o, come è di moda dire ultimamente, di “fare” e “farsi comunità”. Un piacere che gli abitanti di Succhivo dividono volentieri con i turisti presenti a giugno sull’isola d’Ischia.

Per maggiori informazioni: Il borgo di Succhivo

Ischia Film Festival
L’ultima settimana di giugno coincide con l’inizio dell’Ischia Film Festival l’unico festival interamente dedicato al “cineturismo”, nicchia del grande mercato turistico alimentata dalla visione di film e serie tv. Il festival, manco a farlo apposta, si svolge nella location più celebre dell’isola d’Ischia, quel Castello aragonese spesso alla ribalta proprio grazie al cinema d’autore. Consigliato!

Per maggiori informazioni: Ischia Film Festival, quando il cinema sposa il turismo

Ischia Vi aspetta!

Author: ischia.land

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *